11
Feb
2008
Iperfenilalaninemia: uno studio clinico sonospettrografico del pianto neonatale
(letta 3373 volte)Visualizza come PDF Segnala questa notizia Stampa questa notizia
Durante il convegno MilanoPediatria 2006 sono stati presentati i risultati di uno studio sonospettrografico del pianto neonatale sui bambini affetti da iperfenilalaninemia. E´ ormai assunto che l´emissione del pianto è sotto stretto controllo del sistema nervoso centrale; allo stesso modo vi è evidenza che l´iperfenilalaninemia può determinare, se non individuata tempestivamente, un ritardi nello sviluppo neurologico del paziente.
La scelta, quindi, di effettuare uno studio sonospettrografico sul pianto di neonati affetti da tale patologia vuole avere lo scopo di individuare, tramite il raffronto di quest´ultimo con il pianto di neonati fisiologici, caratteristiche e/o parametri acustici che possano fungere da indicatori di deficit nel controllo delle emissioni neonatali.

Questo studio si è basato su di un´analisi preliminare attuata su di un numero maggiore di neonati risultati positivi allo screening neonatale (Test di Guthrie) decidendo di prendere in considerazione solo i tre neonati che presentavano i valori di fenilalanina più elevati e di attuare uno studio individuale e più approfondito delle caratteristiche del loro pianto in raffronto con quelle del pianto di tre neonati fisiologici, cercando, quelli più simili per sesso, peso ed età al momento della registrazione.
In questo studio, oltre ad analizzare, con tecniche sonospettrografiche, le caratteristiche quantitative (tempo e frequenza) e qualitative (tipologie di vagito e contorni melodici) del pianto di ogni singolo soggetto al fine di considerare tutte le modificazioni dei parametri acustici che, in modo diverso, contribuiscono alla comprensione dei meccanismi che sottendono alle emissioni, ci si è concentrati sulle analisi statistiche che possono permettere la discriminabilità tra un pianto patologico ed un pianto fisiologico.

Da quanto emerso da questo studio clinico sulle caratteristiche sonospettrografiche dei vagiti emessi da tre neonati affetti da iperfenilalaninemia e dai tre neonati controllo a loro associati, si può concludere che, sebbene tutti i soggetti presi in considerazione presentino della caratteristiche di individualità nelle loro emissioni acustiche, e che questo quindi impedisca di generalizzare le caratteristiche distintive del pianto patologico in raffronto a quello fisiologico, si sono ritrovate in tutte le coppie di neonati elementi che permettono una netta distinzione tra i due pianti.

Un primo elemento distintivo è l´aver riscontrato nei neonati patologici un´alta percentuale di contorni melodici (vibrato, interrotto, salto in frequenza) sintomo di una scarsa capacità di controllo delle emissioni da parte degli apparati neurologici ad esso deputati; queste stesse melodie si sono ritrovate in bassissima percentuale o assenti nel pianto dei neonati controllo.

Molto importante poi, è la possibilità, data dalla combinazione dei parametri di frequenza di ogni singolo vagito fonato, di discriminazione tra i pianti dei neonati patologici e sani. Non in tutti i raffronti sono i medesimi parametri a permettere tale discriminabilità, ma in ogni caso, essa ha mostrato valori al di sopra dell´80% di corretta assegnazione dei vagiti all´uno o all´altro neonato. Interessante, per un studio futuro, sarebbe attuare questo stesso protocollo di analisi sonospettrografica su pazienti con valori di fenilalanina meno elevati di quelli presi in considerazione in questo studio clinico per osservare quale sia il valore limite in grado di influenzare il controllo neurologico e, quindi, le emissioni acustiche neonatali.

Fonte: MilanoPediatria

Il testo completo dello studio, lo puoi trovare qui.

(Parole chiavi: iperfenilalaninemia ricerca )


<< Notizia precedenteNotizia successiva >>

Altre notizie di questa categoria
30/11/09Cosa accade ai soggetti PKU precocemente trattati, in età adulta ? (letta 5908 volte)
14/10/09I primi risultati sulla mappatura dei malati rari in Italia (letta 4218 volte)
28/09/09La BioMarin inizia la FASE 2 dei test sul PEG-PAL (letta 5476 volte)
28/09/09KUVAN: Disponibile anche in Italia (letta 4071 volte)
29/08/09La ricerca biomedica italiana sulle malattie rare (letta 2383 volte)
14/04/09Glicomacropeptide: Una ricerca annuncia nuove possibilità per i soggetti PKU (letta 7072 volte)
09/03/09KUVAN: le caratteristiche del prodotto in vendita (letta 3961 volte)
02/03/09KUVAN: è realmente efficace e sicuro ? (3/3) (letta 5343 volte)
21/01/09Un nuovo farmaco promette una dieta normale ai pazienti PKU (letta 5422 volte)
18/01/09KUVAN: è realmente efficace e sicuro ? (2/3) (letta 3713 volte)
16/12/08KUVAN: autorizzazione alla vendita in Europa (letta 2683 volte)
15/12/08Maratona Telethon 2008 (letta 2649 volte)
26/11/08KUVAN: è realmente efficace e sicuro ? (1/3) (letta 3375 volte)
24/10/08La terapia genica (letta 3166 volte)
29/09/08KUVAN: Primi passi in Europa (letta 3080 volte)
08/09/08Le malattie rare e i farmaci orfani (letta 4273 volte)
05/09/08KUVAN: Un video ne pubblicizza l'uso (letta 2969 volte)
18/06/08Studio sul trattamento dietetico di adulti con fenilchetonuria non trattata e grave disabilità (letta 6522 volte)
13/06/08Screening sulle malattie metaboliche ereditarie nei bambini (letta 3677 volte)
26/05/08La BioMarin inizia la Fase 1 degli studi clinici sul PEG-PAL (letta 3099 volte)
02/05/08Scritte le "mappe geografiche" del metabolismo umano (letta 2635 volte)
30/03/08Il Servizio Sanitario Nazionale e la PKU (letta 4846 volte)
26/03/08A Napoli, un programma di ricerca sullo screening neonatale metabolico allargato (letta 3439 volte)
04/03/08Memoria a breve termine, dopamina e fenilchetonuria (letta 7981 volte)
12/02/08Le diverse forme di iperfenilalaninemia (letta 11161 volte)
28/01/08Finanziaria 2008: da sangue test per 40 malattie (letta 2751 volte)
11/01/08La storia della ricerca sulla fenilchetonuria (letta 8998 volte)
09/01/08Il trattamento con sapropterina è adatta a tutti i soggetti con fenilchetonuria ? (letta 3145 volte)
08/01/08Recommendations for Dietitians: Dietary Adjustments and BH4 Responsiveness (letta 2617 volte)
19/12/07Telethon 2007: realizzati oltre 30 milioni di euro  (letta 2530 volte)
16/12/07La FDA approva il farmaco Kuvan della BIOMARIN  (letta 5718 volte)
13/12/07Come si effettua lo screening: il test di Guthrie (letta 25898 volte)
28/11/07Novità sulla ricerca dalla BIOMARIN (letta 5263 volte)
14/10/07Lo screening neonatale metabolico allargato e la spettrometria di massa tandem (letta 7176 volte)

 
Accessibilità

 
Siti amici
 

PKUinfo

E' nato PKUinfo, è un sistema aperto e collaborativo per la raccolta e la pubblicazione veloce (Wiki) di informazioni sulla fenilchetonuria, che permette chiunque di aggiungere contenuti, come in un forum, ma anche di modificare ed integrare i contenuti proposti da altri utenti.


 
     



 
Sondaggio
Qual'è la tua età ?





Voti: 127 | Commenti: 0


 
Statistiche

(dal 01/12/2007)

 
Blogroll